Terme di Chianciano - Siena

Le Terme di Chianciano erano conosciute già al temo degli Etruschi e dei Romani. La leggenda vuole che Silene, dea della bellezza per gli antichi Etruschi, si celasse nei bagni che era solita fare nelle acque della sorgente che ha poi preso il suo nome. Ancora oggi il territorio mantiene inalterata la sua qualità essenziale: l'acqua. A Chianciano terme, le acque termali sgorgano da 4 fonti diverse, ognuna delle quali presenta delle proprie caratteristiche e si adatta di conseguenza a specifici trattamenti. Le 4 fonti sono: l'Acqua Santa che si adatta particolarmente a terapie idropiniche, depurative e disintossicanti; l'acqua di Fucoli, acqua ipotermali che sgorga a 16,5° C. particolarmente indicata per regolarizzare la motilità intestinale, infine l'Acqua Santissima e l'Acqua Silene; la prima viene utilizzata per inalazioni e areosolterapia per adulti e bambini, per docce nasali ed insufflazioni; esercita un'azione antinfiammatoria, mucolitica e sedativa sulla mucosa delle prime vie respiratorie e sull'albero bronchiale; la seconda costituisce la base dei fanghi, dei bagni termali e della cosmetica. Situata tra la Val d'Orcia e Val di Chiana, a circa 550 metri sul livello del mare, Chianciano Terme occupa una posizione geografica felice per quanto riguarda sia il clima che la ricchezza naturalistica e storico-culturale. Conserva una grande quantità di verde essendo circondato da colline boscose, di faggi, querce, castagni, di verdi parchi e bellissime ville.

Copyright © 2018 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft